italy   eng    

DIPLOMA SUPLEMENT LABEL

Modello di esempio del diploma supplement che ABAMC rilascia dal 2009 automaticamente e gr...

chiudi

Mission

Registrati alla mailing list


L’Accademia di Belle Arti di Macerata è stata istituita nel dicembre del 1972, con decreto dell’allora Presidente della Repubblica Giovanni Leone, fortemente promossa dalla comunità e dagli Enti locali che vollero affiancare all’Università di plurisecolare tradizione anche il più alto livello della formazione artistica.

Macerata “la bella”, come la chiamava Luigi Bartolini, il grande artista nativo di Cupramontana ma maceratese d’adozione, nel cuore delle Marche centrali, arrampicata sulla sommità di un colle, come tanti paesi e città del nostro territorio, stretta tra il fiume Chienti e il fiume Potenza, con alle spalle i Monti sibillini e le dolci colline digradanti verso il Mare Adriatico. Un teatro naturale che ha conservato nel “disegno” caratteristico, variato nelle coltivazioni e completamente antropizzato, la testimonianza della secolare civiltà mezzadrile; che ha saputo mantenere il delicato equilibrio tra la natura e gli insediamenti umani; che ha dato vita ad un modello produttivo fatto di piccole e medie imprese a gestione familiare che rappresentano il vanto della regione e un modello di sviluppo sostenibile apprezzato in tutto il mondo.
Dalla sua istituzione fino al 1997, anno del drammatico evento sismico che ha interessato l’Umbria e le Marche, L’Accademia di Macerata ha avuto la sua sede nel prestigioso nobiliare Palazzo Buonaccorsi, una delle più autorevoli testimonianze della cultura architettonica e artistica tardobarocca della regione. All’interno di questa testimonianza storica eccellente, per oltre vent’anni, si è svolta la quotidianità dello studio e della ricerca, nell’aggiornamento della sperimentazione sui linguaggi, nell’avvicendarsi di docenti e studenti, nelle fondamentali trasformazioni che oggi incardinano strettamente le Accademie di Belle Arti al sistema universitario nazionale.

Attualmente l’Accademia di Macerata dispone di 4 differenti edifici tutti dislocati nel centro cittadino, tra cui lo storico Palazzo Galeotti (annesso al Museo d’Arte del ‘900 di Palazzo Ricci), eretto nel 1639 dall’omonima famiglia su un’area appartenuta in precedenza all’abbazia cistercense di Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra, un palazzo settecentesco del centro storico, ex convento delle monache cappuccine, dedicato a San Vincenzo con annessa chiesa a pianta centrale che funge da Aula Magna, Auditorium intitolato allo scenografo Josef Svoboda lungamente attivo nella città per le rappresentazioni all’Arena Sferisterio; ogni sede è destinata a un differente Dipartimento. Una quinta sede è situata nel borgo di Montecassiano, a 10 km da Macerata, e ospita l’IRM (Istituto di Restauro delle Marche), percorso quinquennale a ciclo unico e a numero chiuso per l’abilitazione alla professione di restauratore profilo Pfp2, seconda scuola nazionale accreditata dal MIUR-MIBACT.
Accanto agli insegnamenti artistici di lunga tradizione, quali Pittura, Scultura, Decorazione, Grafica d’Arte e Scenografia, l’Accademia punta sui percorsi formativi per i nuovi professionisti dell’arte, della multimedialità e del Design: Graphic, Light e Fashion Design. E ancora, fiore all’occhiello per le Arti Applicate, il Dipartimento di Illustrazione e Fumetto, che vede in cattedra fumettisti e illustratori di calibro internazionale. La mission dell’Accademia di Belle Arti di Macerata è quella di offrire un’attività didattica d’eccellenza e di promuovere una ricerca e una sperimentazione in ambito artistico che sia rivolta al contemporaneo. Le esperienze di laboratorio e valutazioni teoriche si interfacciano e vengono continuamente aggiornate per offrire un modello formativo rispondente alle nuove esigenze espressive proprie dell’attuale sistema dell’arte, e per impartire quelle nozioni indispensabili per potersi inserire, con competenza e qualità, nel mondo delle nuove professioni.
Molti studenti hanno intrapreso la carriera artistica con notorietà e successo, molti si sono dedicati all’insegnamento, molti altri sono occupati nel fitto tessuto produttivo locale nei ruoli della pubblicità, design e comunicazione.

L’Accademia di Belle Arti di Macerata offre titoli di studio equipollenti alla Laurea di primo e secondo livello e fa parte delle istituzioni proprie dell’Alta Formazione Artistica e Musicale del Ministero dell’Università e della Ricerca.
Promuove la conoscenza e lo studio delle arti e tutta l’offerta formativa presente, collabora attivamente con le istituzioni pubbliche e private del territorio favorendo stage e tirocini. Presta particolare attenzione all’attività di internazionalizzazione attraverso gli scambi erasmus ed una intensa attività che ha conseguito risultati di eccellenza con 56 università europee partner, 11 IP, Intensive Programme, un KA107 biennale con il Montenegro e dal 2008 il rilascio gratuito del diploma Supplement.
Promuove e sviluppa sul territorio mostre, dibattiti, convegni, workshop, spettacoli, laboratori didattici, attività culturali;
Organizza, cura e gestisce tutta l’attività didattica necessaria al conseguimento per gli allievi degli specifici titoli di studio;
Concorre alla tutela ed alla valorizzazione dei beni artistici, storici e culturali;
Collabora con le istituzioni pubbliche e private per la promozione e lo sviluppo dell’arte e della cultura.

IRM SMALL 2
stampa ico UFFICIO STAMPA
Materiale e comunicazioni
Ufficio Stampa ABAMC
ico honoris2 GRANDI PERSONAGGI
IN ACCADEMIA

Accademici Onorari
Anni di ABAMC
45
Corsi
per l'A.A. 2016/2017
24
Docenti
Attivi nel A.A. 2016/2017
126
Honoris
Accademici
22
Premi
vinti nell'anno 2016
14
Eventi
e conferenze nel 2016
28
Collaborazioni
attive nel'A.A. 2015/'16
19