italy   eng    

DIPLOMA SUPLEMENT LABEL

Modello di esempio del diploma supplement che ABAMC rilascia dal 2009 automaticamente e gr...

chiudi
DIDATTICA/ELENCO COMPLETO DEI CORSI/SCHEDA DEL CORSO
Disciplina:
Elementi di morfologia e dinamiche della forma (MARASCA)
DOCENTE Teresa Marasca
CONTATTI teresa.marasca@alice.it
  • Frequenza: Obbligatoria
  • Durata: 50 ore (4 crediti)
Obiettivi
Il corso si basa sullo studio della struttura delle forme attraverso l'evoluzione, la metamorfosi e l'analogia. Sarà necessariamente una didattica del “corpo”. Il significante si risolve in analogia, allegoria, metafora, in figure pur sempre visibili in nuovi segni e quindi nuovi percorsi grafici per citazioni, anacronismi e memorie. Partenza irriducibile del segno è il corpo, sempre modulante e mimetico, sempre apparentemente Altro nell'Opera, ma sempre se stesso. Sarà indagata la forma naturale (il nudo) e quella artistica sempre come problema della conoscenza e come problema in continuo divenire, dove azione e fare originano lo stretto legame esistente tra la realtà e l'arte.
Si affronteranno le tematiche sviluppate da Focillon e da Klee.
Lo studente è tenuto a produrre per l'esame finale unitamente alla parte teorica, una serie di elaborati grafici di piccole dimensioni (scketchbook) e un prodotto grafico finale di grande formato (cm 70x100) dove l'unicità e l'originalità sarà evidenziata dalla messa in opera di una installazione alla quale sarà affiancata una relazione inerente all'argomento prescelto.
Oltre alla bibliografia di base, saranno indicati durante il corso, i testi di riferimento specifici.
146 - 146 - 224 - 147 - 148 - 232 - 146 - 224 - 224 - 146 - 232 - 146 - 146 - 224 - 146 - 224 - 224 - 224 - 146 -
Programma
Studio di un “Frammento” o parte del nudo con drappeggio come pretesto per formulare una mappa o più semplicemente delle pagine di di-segni.
Indagine mirata a pre-levare per rin-tracciare una porzione, un frammento una zona di un tutto,
una vera e propria indagine topografica per definire una nuova morfologia del drappeggio- corpo umano.
(le tracce dell'attenzione, i movimenti saccadici dell'occhio, la dinamica dell'immagine,
dal chiaro scuro alla forma, le tecniche della traccia)
(1)
Trasmutazione: il gesto lavora la forma drappeggiata, la modella e crea un nuova matrice per una nuova forma bi-tridimensionale attraverso sovrapposizioni,.
Il corpo trasmuta lentamente, precisamente, prende un'altra forma: colori, chiazze, decori.
(dal segno alla fotocopiatrice e poi al computer e di nuovo al segno: tecniche e metodologie)
(2)
Drappi in Bianco e Nero (traduzione dal Colore al B/N e viceversa)
Elegia del tempo imploso e contemporaneamente esploso, compresso e dilatato;
( pezzi di un tutto, rimpiccioliti, incorniciati, impaginati, moltiplicati all'infinito).
(3)
Teatro del dinamismo figurativo:
le acrobazie, la natura, gli equilibri sempre precari, il divertimento, la meraviglia , la commozione, e il viaggio , un viaggio nell'immaginario.
(la fotografia e il computer; ingrandimenti-textures-pixels)
Contaminazione e interazione.
147 - 148 - 249 - 146 - 146 - 146 - 146 - 146 - 146 -
Testi di Riferimento
1) Vita delle forme, seguito da Elogio della mano – H. Focillon - Einaudi, Torino,1990
2) L'inafferrabile visione, Pittura e scrittura in Paul Klee - di P. Cappelletti.-Jaca Book,
3) Disegnare e conoscere – La mano,l'occhio, il segno – di Giuseppe di Napoli –
Piccola Bibl.Einaudi
150 - 146 - 150 - 146 - 150 - 150 -
Modalità di Accertamento finale
Valutazione congiunta della verifica a metà semestre, della verifica teorica e della prova d'esame, che consiste nel relazionare, motivando la scelta e lo sviluppo del proprio percorso con una installazione.
224 - 146 -
Anni di ABAMC
46
Corsi
per l'A.A. 2016/2017
24
Docenti
Attivi nel A.A. 2017/2018
126
Honoris
Accademici
23
Premi
vinti nell'anno 2017
12
Eventi
e conferenze nel 2017
31
Collaborazioni
attive nel'A.A. 2015/'16
21