italy   eng    

DIPLOMA SUPLEMENT LABEL

Modello di esempio del diploma supplement che ABAMC rilascia dal 2009 automaticamente e gr...

chiudi
DIDATTICA/ELENCO COMPLETO DEI CORSI/SCHEDA DEL CORSO
Disciplina:
Scultura 2
DOCENTE Ivana Spinelli
CONTATTI i.spinelli@abamc.it
  • Frequenza: Obbligatoria
  • Durata: 150 ore (12 crediti)
Obiettivi
Il corso intende offrire allo studente un percorso di sperimentazione e approfondimento dei linguaggi attinenti alla scultura, attraverso attività teoriche e pratiche che tengano conto di materiali tradizionali così come delle nuove tecnologie. L'attività di laboratorio procede contestualmente alle analisi teoriche, per favorire, quanto più possibile, uno sviluppo completo delle capacità critico-analitica rispetto al linguaggio visivo oltre alla padronanza delle tecniche.
224 - 236 - 146 - 224 - 249 - 224 -
Programma
La scultura intesa non solo come oggetto o monumento ma come “scultura nello spazio allargato” (teorizzato da Rosalind Krauss già nel 1979), offre la possibilità di operare in modo osmotico con molte altre pratiche artistiche quali la land art, il corpo-scultura, l'abito-scultura fino all'architettura e naturalmente l'arte pubblica. Particolare importanza viene attribuita dunque a un'offerta formativa in cui la forma plastica analizzata non è solo relativa all'oggetto in sé ma alla sua disponibilità come oggetto culturale all'interno della società, un linguaggio capace di analizzare gli altri linguaggi (ad esempio il branding oppure la progettazione del paesaggio) e di farsi “scultura sociale”, come concettualizzata da Joseph Beuys, per passare dalla contemplazione estetica alla trasformazione del sociale.
Il corso offre a tutti un panorama di esperienze artistiche moderne e contemporanee, senza tralasciare minimal art o arte povera, passando per fluxus e pratiche performative dagli anni 60 ad oggi, invitando a concepire opere o operazioni vicine alle sensibilità individuali.
Operativamente viene dato particolare risalto ai momenti progettuali ed espositivi per favorire una consapevolezza e una professionalità fondamentali per ogni pratica artistica o attività culturale che gli studenti andranno poi ad elaborare.
Lo studente è stimolato ad un approccio il più possibile attivo e di ricerca, che comprenda non solo lo studio e la pratica individuale ma anche la frequentazione dei luoghi dell'arte (musei, gallerie, spazi no-profit) e la lettura di riviste del settore.
Attraverso una sistematica documentazione delle fasi processuali fino agli elaborati finali, è richiesta agli studenti l'elaborazione di un portfolio, che possa archiviare e presentare in modo professionale il percorso artistico, la poetica, il curriculum.
Ogni studente sarà guidato nel processo analitico e creativo fino alla elaborazione di progetti tesi all'innovazione del linguaggio, in continuo confronto e dialogo all'interno della classe e all'esterno; saranno favoriti i momenti di incontro con artisti, galleristi o altre figure operanti nell'arte contemporanea, e le occasioni espositive in cui mettere a punto capacità organizzative e di collaborazione.
147 - 148 - 224 - 224 - 146 - 146 - 146 - 146 - 232 - 146 - 233 - 224 - 146 - 224 - 147 - 148 - 224 - 224 - 224 - 232 - 249 - 232 - 146 - 224 - 146 - 146 - 146 - 146 - 224 -
Testi di Riferimento
- Passaggi, Storia della scultura da Rodin alla Land Art, Rosalind Krauss, Bruno Mondadori, Milano, 1998
- Scultura oggi, Judith Collins, Phaidon Ed., 2007
- Sculpture in the Expanded Field, Rosalind Krauss, 1979
- Si fa con tutto. Il linguaggio dell'arte contemporanea, Angela Vettese, Laterza ed., 2012
(Altri testi eventuali potranno essere suggeriti sulla base dei percorsi specifici degli studenti)
Modalità di Accertamento finale
presentazione progetto/elaborato con scheda tecnico-poetica
Anni di ABAMC
46
Corsi
per l'A.A. 2016/2017
24
Docenti
Attivi nel A.A. 2017/2018
126
Honoris
Accademici
23
Premi
vinti nell'anno 2017
12
Eventi
e conferenze nel 2017
31
Collaborazioni
attive nel'A.A. 2015/'16
21