italy   eng    

DIPLOMA SUPLEMENT LABEL

Modello di esempio del diploma supplement che ABAMC rilascia dal 2009 automaticamente e gr...

chiudi
DIDATTICA/ELENCO COMPLETO DEI CORSI/SCHEDA DEL CORSO
Disciplina:
Applicazioni di costume per lo spettacolo
DOCENTE Roberta Fratini
CONTATTI r.fratini@abamc.it
  • Frequenza: Obbligatoria
  • Durata: 100 ore (4 crediti)
Obiettivi
Premessa
La professionalità del costumista per lo spettacolo prevede abilità e competenze complesse sia di tipo culturale ed artistico (con una conoscenza dei linguaggi espressivi che compongono l'evento spettacolare a cui i costumi sono destinati), sia di tipo operativo, merceologico, tecnico e produttivo.
Il corso prevede un approccio alla creazione del costume di tipo “progettuale” che non si esaurisce nella sola creazione artistica visiva di modello, ma nella vera e propria realizzazione, come avviene nel processo produttivo tipico di sartorie teatrali e per lo spettacolo.
Il costumista è fino in fondo un progettista, che connette svariati aspetti artistici, culturali, funzionali ed estetici. Anche quando nel processo produttivo vero e proprio del settore “Costume” di uno spettacolo o di un evento mediale, le competenze vengono assegnate a figure differenziate, il costumista deve avere cognizione e consapevolezza della fattibilità della propria creazione e delle problematiche connesse alla sua realizzazione.
Il corso di applicazioni per il costume per lo spettacolo, individua competenze specializzanti nell'ambito professionale del Costume, con particolare riferimento ALLE PRATICHE ARTIGINALI ED ARTISTICHE TIPICHE DELLA LAVORAZIONE DEL COSTUME: invecchiamenti, colorazioni e tinture, costruzione di motivi decorativi , rifacimento di decorazioni tipiche negli stili di epoche varie, trattamenti di trasformazione del tessuto dal finissaggio artigianale alla destrutturazione ecc. E' soprattutto interessante osservare quanto queste pratiche artigiane tipiche del settore del costume siano entrate a fare parte del mondo della moda più in generale, trovando quindi nuovi affascinanti rimandi tra i due campi di applicazione professionale e individuando un modo contemporaneo di recuperare la tradizione.
224 - 224 - 146 - 147 - 148 - 232 - 147 - 148 - 224 - 146 - 146 - 249 -
Programma
In modo particolare il corso di “Applicazioni” per il costume per lo spettacolo”, per il biennio specialistico, vuole proporre le competenze culturali e le abilità operative, le metodiche progettuali ed operative per sviluppare particolari lavorazioni dei materiali tessili e non tessili per il costume per lo spettacolo, non solo con effetti di rifinitura e decorazione, di citazione degli stili, di invenzione di motivi ornamentali, ma anche volti alla creazione di textures, di particolari superfici , di accorgimenti per la trasformazione, idonei a creare il costume perfettamente realizzato nella sua funzione drammaturgica ed espressiva.

Tali metodiche squisitamente artigianali ed artistiche potranno attingere alla tradizione del decorativismo per il costume: tintura , invecchiamento, de tessitura, come anche proporre invenzioni di materiali e textures di nuova concezione, con l'obiettivo di fornire all'allievo competenze professionali , ma anche favorire lo sviluppo di un proprio linguaggio espressivo artistico nel settore.
per l'anno Accademico 2015-2016
Fendi presenta la nuova campagna pubblicitaria Autunno/Inverno 2015-16, intitolata “Arty Puppets”, che rende omaggio all'artista svizzera Sophie Taeuber-Arp e ha come protagonista Kendall Jenner, una delle modelle più richieste del momento.
“Per la campagna pubblicitaria Fendi Autunno/Inverno 2015-2016 mi sono ispirato al lavoro dall'incredibile artista svizzera Sophie Taeuber-Arp. Le sue opere sono moderne e grafiche, esattamente come la Collezione Fendi per il prossimo autunno, una collezione elegante ma al contempo contemporanea e geometrica” afferma Karl Lagerfeld.


Analisi del fenomeno del “robe machine” nel Teatro contemporaneo, nel Teatro di figura e di danza .Progettazione di elaborati
Studio di lavorazioni di materiali tessili e non tessili, per una progettazione di costumi “robe machine”, con particolare attenzioni alle applicazioni materiche ed alla loro lavorazione

147 - 148 - 148 - 224 - 146 - 146 - 147 - 148 - 146 - 249 - 147 - 146 - 148 - 147 - 148 - 147 - 148 -
Testi di Riferimento
1 Renzo Guardenti Attori di carta. Motivi iconografici dall'antichità all'Ottocento. Con CD
Editore: Bulzoni Collana: Biblioteca Teatrale Data di Pubblicazione: Gennaio 2006

2 Cristina Giorgetti Manuale di storia del costume e della moda Editore: Theorema Edizione: 7
Data di Pubblicazione: 1992
3 Dispense della docente

Dispense fornite dalal docente di specifici studi tecnici sul tessuto e sulle mdalità di invecchiamento, tintura, finissaggio

Automi marionette e ballerine nel Teatro di Avanguardia - AAVV Skira editore ed. 2000
224 - 224 -
Modalità di Accertamento finale
Il Corso prevede lezioni frontali, laboratorio assistito in aula, impiego di diapositive, bibliografia assegnata e dispense assegnate. L'esame consiste nello sviluppo ed ideazione di progetto personale dell'allievo.

146 - 146 -
Anni di ABAMC
46
Corsi
per l'A.A. 2016/2017
24
Docenti
Attivi nel A.A. 2017/2018
126
Honoris
Accademici
23
Premi
vinti nell'anno 2017
12
Eventi
e conferenze nel 2017
31
Collaborazioni
attive nel'A.A. 2015/'16
21