italy   eng    

DIPLOMA SUPLEMENT LABEL

Modello di esempio del diploma supplement che ABAMC rilascia dal 2009 automaticamente e gr...

chiudi
DIDATTICA/ELENCO COMPLETO DEI CORSI/SCHEDA DEL CORSO
Disciplina:
Disegno tecnico progettuale
DOCENTE Luca Martini
CONTATTI l.martini@abamc.it
  • Frequenza: Obbligatoria
  • Durata: 100 ore (8 crediti)
Obiettivi
Il corso intende fornire un'adeguata formazione culturale e professionale nell'ambito del disegno tecnico e progettuale, e in particolare comunicare agli studenti gli strumenti per la descrizione scientifica di oggetti fisici o ideali attraverso un corpus sistematico di elaborati grafici redatti coerentemente secondo le finalità occasionali. E all'inverso per la comprensione di un oggetto a partire da elaborati bidimensionali. In tal senso durante l'attività didattica vengono affrontate tematiche quali la geometria descrittiva (proiezioni centrali, proiezioni parallele, doppia proiezione ortogonale), il disegno conoscitivo (rilievo di oggetti d'uso, rilievo architettonico e rilievo urbano e ambientale) e il disegno ideativo (disegno di progetto, disegno per la comunicazione del progetto, disegno per l'ingegnerizzazione del progetto_standard e norme).
146 - 146 - 224 - 146 - 146 - 224 - 146 - 146 -
Programma
Il corso è organizzato in lezioni frontali e esercitazioni. Le lezioni frontali riguardano tematiche quali costruzioni geometriche elementari, proiezioni centrali (prospettiva), proiezioni parallele oblique (assonometria), proiezioni parallele ortogonali (assonometria, metodo di Monge e proiezioni quotate), curve geometriche (coniche), forme istituzionali del disegno progettuale (pianta, sezione, prospetto), scale metriche di riduzione e ingrandimento, norme UNI per il disegno tecnico, disegno tecnico esecutivo e finalità, metodi e tecniche di rilievo. Le esercitazioni consistono nell'esecuzione di una serie di elaborati grafici (tavole A3 e/o di altro formato e supporto) che vengono assegnati e che affrontano temi a partire dal contenuto delle lezioni teoriche frontali. Le esercitazioni sono presentate in aula, sono completate autonomamente in base alle indicazioni fornite dal docente e sono oggetto di revisioni dedicate.
232 - 224 - 146 -
Testi di Riferimento
P. Belardi, Monk. Il design non è un mito, ABA Press, Perugia 2016.
P. Belardi, Why architects still draw. Due lezioni sul disegno d'architettura, Libria, Melfi 2015.
P. Belardi, Do it yourself. Quando il disegno è sottinteso, Libria, Melfi 2008.
M. Docci, D. Maestri, Scienza del Disegno. Manuale per le Facoltà di Architettura e di Ingegneria, CittàStudi, De Agostini Scuola, Novara 2008.
J.S. Ackerman, Architettura e disegno. La rappresentazione da Vitruvio a Gehry, Mondadori Electa, Milano 2003.
R. De Rubertis, Fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva. Dalla genesi percettiva dei procedimenti proiettivi alla loro applicazione nella rappresentazione architettonica, Kappa, Roma 1993.
R. De Rubertis, La doppia proiezione ortogonale, Galeno, Perugia 1992.
232 - 146 - 232 - 224 - 224 -
Modalità di Accertamento finale
Le conoscenze acquisite sono verificate attraverso la discussione in sede d'esame degli elaborati grafici prodotti dagli studenti esito delle esercitazioni d'anno.
146 - 146 -
Anni di ABAMC
46
Corsi
per l'A.A. 2016/2017
24
Docenti
Attivi nel A.A. 2017/2018
126
Honoris
Accademici
22
Premi
vinti nell'anno 2017
12
Eventi
e conferenze nel 2017
31
Collaborazioni
attive nel'A.A. 2015/'16
21