italy   eng    

DIPLOMA SUPLEMENT LABEL

Modello di esempio del diploma supplement che ABAMC rilascia dal 2009 automaticamente e gr...

chiudi
SCHEDA DOCENTE
Presentazione del docente
Antonello Tolve (Antonio, all'anagrafe), Melfi 1977, è teorico e critico d'arte. Studioso delle esperienze artistiche e delle teorie critiche del Novecento, con particolare attenzione al rapporto che intercorre tra la teoria dell'arte, l'antropologia e le nuove manovre della didattica, ha pubblicato in questo ambito numerosi saggi (tra i più recenti, Note sulla fotografia digitale, Google Art Project, i musei del mondo a casa propria, The Museum of Me. Incanto e inganno del museo virtuale, Il divenire delle mostre temporanee d'arte contemporanea). Dottore di ricerca presso l'Università degli Studi di Salerno, nell'a.a. 2007/2008 ha svolto attività di docenza in Materiali e documenti artistici del 900 per il master universitario in Esperto dei processi di conoscenza e inventariazione del patrimonio storico-artistico (Università degli Studi di Salerno). Mentre nell'a.a. 2008/2009 ha svolto attività di tutorato in Storia dell'Arte Moderna e Contemporanea a favore della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Salerno. Ha tenuto, inoltre, laboratori di arte contemporanea con particolare attenzione sull'elaborazione del prodotto e corsi di Cromoterapia, Teatroterapia, Cinematerapia e Musicoterapia.
Dall'a.a. 2006/2007 all'a.a. 2008/2009 è stato docente per affidamento, presso il Conservatorio G. Martucci di Salerno della cattedra di Storia dell'Arte Moderna e Contemporanea.
Nell'anno accademico 2011/2012 ha insegnato Pedagogia e didattica dell'arte, Antropologia dell'arte, Antropologia culturale, Linguaggi dell'arte contemporanea e Fenomenologia dell'immagine all'Accademia di Belle Arti di Macerata.
All'interno dei suoi studi ha analizzato il rapporto tra arte critica d'arte e teatralizzazione dell'arte, analisi confluita in una monografia, Giardini d'utopia. Aspetti della teatralizzazione nell'arte del Novecento (Plectica, Salerno 2008), dedicata ai sentieri instabili dell'arte e al loro riversarsi in un linguaggio, quello teatrale, in grado di offrire nuove risposte e nuove risoluzioni al panorama artistico internazionale.
Ha pubblicato, inoltre, Gillo Dorfles. Arte e critica d'arte nel secondo Novecento (La Città del Sole, Napoli 2011), una monografia in cui Dorfles, appunto, è oggetto e soggetto di un lavoro in cui l'autore ricostruisce il panorama artistico italiano, dagli anni cinquanta del Novecento agli anni dieci del XXI secolo, attraverso le mostre effimere e i grandi movimenti dell'arte che hanno intavolato discussioni, esperienze e strade metodologiche.
Più di recente ha pubblicato tre monografie, Giuseppe Stampone. Estetica Neodimensionale / Neodimensional Aesthetics (MMMAC, Salerno 2011), Bianco-Valente. Geografia delle Emozioni / Geography of Emotions (MMMAC, Salerno 2011) e Maria Crispal. Icona Connettiva / Connective Icon (MMMAC, Salerno 2012).
Recente è anche il libro dedicato alla figura di Achille Bonito Oliva, ABOrigine. L'arte della critica d'arte, con una bibliografia ragionata sull'autore (PostmediaBook, Milano 2012).
In Ubiquità. Arte e critica d'arte nell'epoca del policentrismo planetario (Quodlibet, Macerata 2012) l'autore analizza, da un punto di vista pedagogico e antropologico, i mutamenti dell'arte, del museo, della mostra effimera e dell'educazione estetica con l'avvento del sistema policentrico planetario.
Critico d'arte e curatore indipendente ha curato numerosi cataloghi e mostre, in Italia e all'estero, tra cui Lunatiche. Erotica Eretica Eroica (Salerno – Italia 2009), Avventure minime. Miocinesia nell'arte d'oggi (Salerno – Italia 2010), GRATIS, et amore artis (Amalfi – Italia 2010), Eye Run (Milano – Italia 2010), Ma quale, tra tutti i mondi, è il più esclusivo? (Salerno – Italia 2011), Running Glance (Roma – Italia 2011), Fabrizio Cotognini / 3. Thessaloniki Biennale of Contemporary Art (Thessaloniki – Grecia, 2011), Show Time (Monteriggioni – Italia, 2011), Bianco-Valente. Through The Words (Marrakech – Morocco, 2011), Show Time #2 – Artissima 2011 (Torino – Italia 2011), Fantasie d'avvicinamento (Salerno – Italia 2011), L'intervallo necessario. Artisti in dialogo con Gillo Dorfles (Salerno – Italia 2012), Apparizioni a Mezzogiorno (Salerno – Italia 2012), Untitled Day (Sydney – Australia 2012) e Break Up (Monteriggioni – SI 2012).
Giornalista pubblicista dal 2008, collabora regolarmente con Arte&Critica (Roma), Alfabeta2 (Milano), Alias – Il Manifesto (Roma), Exibart On Paper (Roma), exibart.com (Roma), Art A Part Of Culture (Roma), Artribune – Redattore (Milano), Segno. Attualità Internazionali d'Arte Contemporanea (Pescara) ed è ideatore e curatore della rubrica Misure Critiche per la rivista mensile CostoZero (Salerno-Napoli).
Dal gennaio 2008 coordina le attività culturali della Fondazione Filiberto Menna – Centro Studi di Arte Contemporanea di Salerno. Dal 2011 cura la sezione NOW per il MMMAC – Museo Materiali Minimi d'Arte Contemporanea.
Dirige per l'Editore Plectica, con Stefania Zuliani, la collana Il presente dell'arte, per le edizioni MMMAC – Museo Materiali Minimi d'Arte Contemporanea le collane I Passeri – Arte, Architettura, Design e i pulcini.
232 - 249 - 224 - 224 - 224 - 224 - 224 - 224 - 232 - 224 - 232 - 249 - 232 - 224 - 150 - 150 - 150 - 150 - 232 - 249 - 150 - 150 - 150 - 150 - 150 - 150 - 150 - 150 - 150 - 150 - 150 - 150 - 150 - 150 - 224 - 232 - 224 - 150 - 150 - 150 - 150 -
Anni di ABAMC
46
Corsi
per l'A.A. 2016/2017
24
Docenti
Attivi nel A.A. 2017/2018
126
Honoris
Accademici
23
Premi
vinti nell'anno 2017
12
Eventi
e conferenze nel 2017
31
Collaborazioni
attive nel'A.A. 2015/'16
21