italy   eng    

DIPLOMA SUPLEMENT LABEL

Modello di esempio del diploma supplement che ABAMC rilascia dal 2009 automaticamente e gr...

chiudi
Fausta ORECCHIO

 

Nasce a Roma nel 1957. Il suo desiderio di diventare una matematica o una musicista, finisce nel momento in cui, all’età di sedici anni, a causa di una sospensione scolastica, le fu impedito di continuare gli studi.

Inizia così un periodo di apprendistato presso uno studio grafico di Roma.
L’idea di divenire musicista continua a farsi sentire e prova a dare qualche esame al Conservatorio di Santa Cecilia, ma, ben presto, lascia definitivamente il mondo della musica per dedicarsi totalmente alla grafica.
E’, infatti, a partire dagli anni ottanta, che ha inizio la sua svolta professionale e la grafica diviene la sua grande passione

Inizia a lavorare come grafico al quotidiano Lotta Continua per poi passare al quotidiano Reporter ed infine alla rivista “Dolce Vita”, diretta da Oreste del Buono. E’ proprio lavorando alla rivista Dolce Vita, che viene a contatto con molti degli illustratori che,in seguito, collaboreranno più attivamente con lei.
Ridisegna la linea grafica di alcune delle più importanti case editrici italiane ed inizia a vincere premi importanti fra cui il Premio Matita d’oro per il Graphic Design e, nel 2001, ottiene la Segnalazione d’onore nel concorso Compasso d’oro.
Insieme a Lorenzo Mattotti realizza i manifesti per le estati romani e, proprio grazie a questo lavoro, nel 2004, viene selezionata alla Biennale del Manifesto di Varsavia.

Insieme al compagno Simone Tonucci, fonda, nel 2001, la casa editrice “Orecchio acerbo”, di cui è direttore editoriale.
Il. 18 ottobre 2012, presso l’auditorium dell'Accademia di Belle Arti di Macerata. le viene conferito il Premio Svoboda per il talento artistico e creativo.

  


 

A Fausta Orecchio viene riconosciuto il premio Svoboda al talento artistico e creativo.
Premio al talento imprenditoriale, artistico e creativo, per aver dato vita con coraggio
e determinazione ad una nuova visione dell’albo illustrato mutando con ciò la fisionomia
del settore editoriale italiano, secondo un modello che individua nell’arte e nella
creatività i suoi riferimenti. 

 


 

 

Foto di Giordano Emiliozzi 




Anni di ABAMC
46
Corsi
per l'A.A. 2016/2017
24
Docenti
Attivi nel A.A. 2017/2018
126
Honoris
Accademici
23
Premi
vinti nell'anno 2017
12
Eventi
e conferenze nel 2017
31
Collaborazioni
attive nel'A.A. 2015/'16
21