Paola Pallottino

QUASI PER GIOCO

a cura di a cura Maria Letizia Paiato

dal 26 Maggio al 23 Settembre 2023

Quasi per gioco. Le arti di Paola Pallottino è la speciale mostra che l’Accademia di Belle Arti di Macerata ha deciso di dedicare alla storica dell’arte, illustratrice e paroliera Paola Pallottino, assegnandole anche il ‘Titolo di Accademico Onorario’ e Premio Svoboda al talento artistico e creativo. La cerimonia, svoltasi nell’ambito dell’apertura dell’anno accademico 2022/23, e in quello dei festeggiamenti del Cinquantesimo dell’istituzione (Accademia in gioco), si è svolta nella giornata del 26 maggio 2023 presso l’Auditorium della Biblioteca Mozzi Borgetti di Macerata, con la laudatio di Rossella Ghezzi, Direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Macerata e gli interventi di Gianni Dessì, Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, Federica Giulianini e Maria Letizia Paiato, Direttrici artistiche del Cinquantesimo.

La mostra Quasi per gioco. Le arti di Paola Pallottino, con la curatela di Maria Letizia Paiato, muove i propri passi dall’energia stessa di Paola Pallottino. Dopo una prima sezione dedicata agli iniziali interessi per l’arte e la creatività, una seconda parte è incentrata sulla sua professione d’illustratrice. Qui esplodono letteralmente nello spazio della GABA.MC la Galleria dell’Accademia, i suoi lavori più belli. In mostra per la prima volta le tavole originali dei suoi volumi per l’infanzia più noti, come I libri circolari o La barca, i giochi apparsi su il «Corriere dei Piccoli» o la «Pimpa», i libri per la scienza, le immagini delle sue 600 illustrazioni realizzate per il Nuovo Zingarelli. Ci si spinge poi verso la sua attività di studiosa, con una selezione delle sue più importanti pubblicazioni, dalla collana Cento anni di illustratori per la casa editrice Nuova Cappelli del 1978, al fondamentale Storia dell'illustrazione italiana, pubblicata da Zanichelli nel 1988, fino all’ultimissimo Le Figure per dirlo. Storia delle illustratrici italiane, edito per Treccani nel 2020, dedicato all’universo dell’illustrazione femminile. Non mancano in mostra, inoltre, le copertine dei dischi più importanti della sua carriera di autrice di testi per canzoni, oltre a una serie di cortometraggi, documenti imprescindibili per entrare nel mondo di Paola Pallottino. Un mondo particolarmente ricco che, sotto l’egida del valore assegnato alla multisciplinarietà, alla connessione fra le arti, rappresenta oggi più che mai un rigoroso modello cui ispirarsi, dove al centro ci sono la fantasia, l’inventiva, il sogno e l’ingegno.

La mostra è accompagnata da catalogo con i contributi critici, oltre che della curatrice Maria Letizia Paiato, di Erik Balzaretti dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, di Giovanni Baule, del Politecnico di Milano, Lorenzo Cantatore dell’Università degli Studi Roma Tre, Pierfrancesco Giannangeli dell’Accademia di Belle Arti di Macerata.

Ogni attività legata alla progettazione della mostra e del catalogo è stata realizzata all’interno della didattica, secondo uno spirito realmente corale ma anche e soprattutto di avviamento alla professione per gli studenti.

La grafica e l’impaginazione del catalogo sono state realizzate dagli allievi del workshop di progettazione di un prodotto editoriale per la comunicazione d'arte seguiti dalla Professoressa Simona Castellani e rispondenti ai nomi di: Silvia Baracaglia, Valeria Casimirri, Nicolas Consoli, Federica Ficocelli, Alessio Gomez Molina, Aurora Guazzaroni, Chiara Staffolani.

Le immagini fotografiche sono state scattate dagli allievi del Corso di Fotografia per i Beni Culturali del Prof. Emanuele Bajo: Sofia Calamante, Francesca Fedele, Eleonora Giovagnoli, Luca Mazzantini, Sara Patrignani, Pascul Ruben.

Il Progetto di allestimento della mostra è stato realizzato dagli allievi del Corso di scenotecnica Prof. Benito Leonori: Chiara Cingolani, Luca Lucchetti, Zu’ Francesca. L’allestimento luci è stato ideato dagli allievi del Corso di Visual Light Design dei docenti Francesca Cecarini e Piergiorgio Capparucci: Emanuele Barchiesi, Federica Cicarè, Antonio Lelii, Alessandro Lupi, Mattia Marziali, Miao Miao, Walter Vivirito.

 

L’idea della mostra è di Maria Letizia Paiato, alla quale hanno collaborato Simona Castellani, Rossella Ghezzi, Pierfrancesco Giannangeli, Federica Giulianini, Benito Leonori.

Il Cinquantesimo dell’Accademia di Belle Arti di Macerata è dedicato alla memoria Luigi Pagliarini, grande professore dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, illustre artista, uomo colto e visionario che ha dedicato la sua vita all’arte e all’insegnamento, scomparso lo scorso 30 marzo 2023.

INFORMAZIONI
QUASI PER GIOCO. LE ARTI DI PAOLA PALLOTTINO
a cura di Maria Letizia Paiato
26 maggio - 23 settembre 2023

GABA.MC – Galleria dell’Accademia di Belle Arti di Macerata
Piazza Vittorio Veneto 7 (MC)
Ingresso libero
mar-sab 16 - 20
www.abamc.it

QUASI PER GIOCO

Paola Pallottino

Paola Pallottino (Roma, 1939), dopo un esordio nel mondo dell’illustrazione scientifica e per l’infanzia e dopo innumerevoli successi discografici, si pensi alla famosissima Gesubambino (poi censurata in 4 marzo 1943), scritta per Lucio Dalla, si dedica presto allo studio della storia dell’illustrazione, prima studiosa in assoluto della materia. Distintasi in ambito nazionale e internazionale con pubblicazioni di grande rilevanza scientifica, Paola Pallottino, anche docente di Storia dell’arte contemporanea presso l’Università di Macerata prima e dell’Accademia di Belle Arti di Bologna poi, ha contribuito con il proprio lavoro, non solo a sdoganare l’illustrazione da un immeritato statuto d’inferiorità ma anche e soprattutto a sistematizzarla come nuova disciplina. Per questo merito ma anche per il suo approccio trasversale, la sua genialità e l’innovazione dimostrata in diversi campi del sapere e della creatività, l’Accademia di Belle Arti di Macerata ha scelto di dedicarle una speciale esposzione.

A Paola Pallottino è riconosciuto il Titolo di Accademico Onorario
Premio Svoboda al Talento Artistico e Creativo

MARE CORTO

Ignacio Maria Coccia

MARE CORTO

dal 15 dicembre 2023 al 23 febbraio 2024

QUANDO I COLORI RACCONTANO

L'arte nelle Marche fra gli anni Settanta e i primi Duemila

QUANDO I COLORI RACCONTANO

dal 28 Marzo al 13 Maggio 2023

ADOLFO DE KAROLIS e la Xilografia nelle Marche

Opere dalla collezione Francesco Parisi

ADOLFO DE KAROLIS e la Xilografia nelle Marche

dal 28 Ottobre 2022 al 11 Marzo 2023

Sulle orme di Tulli

Omaggio alla pittura di Wladimiro Tulli

Sulle orme di Tulli

dal 29 Giugno al 4 Settembre 2022


logo infopoint


Sede Centrale
P.zza V.Veneto 5
62100 Macerata
T +39 0733 405150

Sede Operativa
Via Berardi, 6  
Macerata
T. +39 0733 405111

Aule distaccate 
Via Garibaldi 87
Macerata
T. +39 0733 405141

Aule distaccate 
Via Gramsci
Macerata
T. +39 0733 405142

I.R.M.
ex.conv. S.Giovanni
Montecassiano
T. +39 0733 405125

Biblioteca
P.zza V.Veneto 5
Macerata
T. +39 0733 405145

 

           
Contatti

Cookie Policy
Privacy policy

Copyright © ABAMC 2022 - Credits