Mostra Collettiva

Women

a cura di Antonello Tolve

da 29 Giugno al 20 Settembre 2018

WOMEN non è una mostra declinata al femminile che segue un ipotetico fil rose né tantomeno un progetto teso a riscattare il ruolo sociale di una pagina artistica maltrattata o marginalizzata dall’incuria e dalla poco intelligente curiosità critica, piuttosto uno sguardo su ventotto voci italiane (di ieri e di oggi) che saltano il fosso dell’arte detta assurdamente “al femminile” per dar vita a progetti polimaterici, a opere sconfinanti, a apparecchiature la cui plasticità registra l’esistente utilizzando tutti gli strumenti tecnologici attuali. Si tratta infatti di un focus su artiste di grande spessore, su personalità dirompenti, su professioniste eccezionali la cui sensibilità, la cui ricerca e il cui potere magnetico va al di là della semplicistica etichetta “di genere” – «l’artista non è uomo né donna ma una persona senza età, senza nazionalità: appartiene al mondo» ha evidenziato in tempi non sospetti Tomaso Binga – per disegnare un itinerario che indaga tematiche forti come l’infanzia, l’identità e l’alterità, il rapporto con il corpo, le avversità di popolazioni piegate dalla guerra o l’assenza di comunicazione nel panorama attuale.

Mediante un dialogo transgenerazionale tra dieci nomi storici dell’arte (Carla Accardi, Mirella Bentivoglio, Tomaso Binga, Betty Danon, Maria Lai, Ketty La Rocca, Patrizia Molinari, Verita Monselles, Elisa Montessori, Suzanne Santoro) e diciotto brillanti figure di più recente generazione (Sabina Alessi, Elena Bellantoni, Veronica Bisesti, Federica D’Ambrosio, Federica Di Carlo, Mariana Ferrato, Rossella Ghezzi, Claudia Giannuli, Isabella Leandri, Annalisa Macagnino, Grace Menach, Teresa Marasca, Marina Mentoni, Deborah Napolitano, Maria Elisabetta Novello, Francesca Pasquali, Chiara Passa, Annarita Scivittaro), la mostra restituisce ambienti fluidi, legati da una vivace versatilità che è in grado di porre mano a linguaggi differenti per raccontare i luoghi della vita, per indicare l’inquieta via d’accesso alla comprensione di un mondo che si presenta, oggi più che mai, come assieme babelico e caotico, come revival neoeclettico di pastiches stilistici, come vistoso sintomo della profonda crisi dell’essere umano contemporaneo. Le ventotto artiste selezionate (provenienti dal mondo della poesia, della letteratura, della performance, della pittura, della scultura, della videoarte e da altri saperi) restituiscono infatti un clima teso a divaricare lo spazio del singolo orizzonte verbale per favorire un cannibalismo lessicologico mediante il quale resistere al terrore, combattere le avversità, costruire l’isola (forse felice) del presente.

Mostra Collettiva

Carla Accardi
Sabina Alessi
Elena Bellantoni
Mirella Bentivoglio
Tomaso Binga
Veronica Bisesti
Federica D’Ambrosio
Betty Danon
Federica Di Carlo
Mariana Ferratto
Rossella Ghezzi
Claudia Giannuli
Maria Lai
Ketty La Rocca
Isabella Leandri
Annalisa Macagnino
Teresa Marasca
Marina Mentoni
Patrizia Molinari
Verita Monselles
Elisa Montessori
Deborah Napolitano
Maria Elisabetta Novello
Francesca Pasquali
Chiara Passa
Suzanne Santoro
Annarita Scivittaro.
Sbagliando si inventa - Gianni Rodari nel paese degli artisti

Mostra Collettiva

Sbagliando si inventa - Gianni Rodari nel paese degli artisti

dal 29 Ottobre 2020 al 15 Gennaio 2021

остранение

Naoya Takahara

остранение

dal 24 gennaio al 20 marzo 2020.

Space transformer

Marina Paris

Space transformer

Dal 24 Ottobre 2019 al 12 Gennaio 2020

Men, Only Men, Simply Men

Mostra Collettiva

Men, Only Men, Simply Men

Dal 21 Giugno 2019 al 19 Settembre 2019



Sede Centrale
P.zza V.Veneto 5
62100 Macerata
T +39 0733 405150

Sede Operativa
Via Berardi, 6  
Macerata
T. +39 0733 405111

Aule distaccate 
Via Garibaldi 79/111
Macerata
T. +39 0733 405141

Aule distaccate 
Via Gramsci
Macerata
T. +39 0733 405142

I.R.M.
ex.conv. S.Giovanni
Montecassiano
T. +39 0733 405125

Biblioteca
P.zza V.Veneto 5
Macerata
T. +39 0733 405145

 

           
Contatti

Cookie Policy
Privacy policy

Copyright © ABAMC 2020 - Credits